[Diario di Viaggio] 1.2.3. Parigi

Arrivo da Londra la mattina presto di domenica, c’è il sole eppur bisogna andar…C’è da manifesta’ per sostenere la riforma che introduce matrimonio per tutte le coppie, mica solo quelle gay, che Monsieur Hollande sta portando a casa e che noi in Italia non vedremo mai. Ok, va bene, è il solito trucco dei socialisti che non potendo fare molto sul lato economico si buttano sui diritti civili. Ma a noi manco quelli toccano, deve essere perchè invece del PS abbiamo il PD, dove cambiare una lettera cambia tutto?

Siamo tanti, la piazza è stipata, un po’ meno dei manifestanti per la famiglia tradizionale di qualche tempo fa, ma per una manifestazione filogovernativa va più che bene. Tanti italiani che ci fermano al passaggio delle nostre bandiere di SEL. Nel fermento, si incontrano due gruppetti di Tour e quasi quasi nasce una nuova cellula rossa.

Poi la sera di domenica presentazione della lista con gli adorabili compagni di SEL Francia e della candidatura nella sede dei Garibaldini. No dico, la sede dei Garibaldini, con tanto di busto e ritratti alla parete.

Là ho avuto occasione di raccontare per la prima volta la nostra idea sulla riforma del voto degli italiani all’estero. L’idea è semplice, in attesa di riformare l’AIRE e renderne l’iscrizione appetibile anche a chi non possiede una casa in Italia e non vuole perdere la sanità perchè magari vive in America, noi vogliamo demagogicamente dire che se hai un passaporto italiano e puoi provare di risiedere all’estero, beh allora puoi anche votare. Basta che ce lo dici per tempo.

Probabilmente è un’idea troppo semplice per realizzarla, ma questa ci è venuta.

Il giorno dopo dormo per 10 ore filate, ed è il record assoluto degli ultimi 6 mesi. Sono pronto per incontrare un po’ di amici, perdermi nei meandri del centro (sì lo so, perdersi a Parigi non è facile!) e mangiare per la prima volta le Escargot discutendo della conferenza stampa di Sabatini che scarica Zeman o forse gli lancia solo un giusto messaggio.

Gli italiani a Parigi se la passano tutti benino, nessuno è stressato come a Londra, i più hanno di che mangiare e uscire la sera. Sono anche affabili e un filo raffinati. Sicuro più dei camerieri francesi.

Dormo circa due ore per digerire le escargot e il cattivo umore, martedì piove tutto il giorno. Ricerca dell’imprimerie per stampare santini, e scoprire che il mio francese era un po’ sovrastimato. Allora col compagno socialista francese chiacchero in italiano e lui mi dice che non capisce proprio come è possibile che Di Pietro, “che è di destra” e Rifondazione siano alleati. Vorrei rassicurarlo, è in compagnia di Kissinger e tanti altri che con la politica italiana si sono spaccati la testa.

Si va a una sede del PS, c’è il dibattito del PD sulla ricerca, con la Garavini e Cerasani, candidati del PD in Europa, più altri per un modesto panel di 6 persone. Per un’ora non dicono un accidenti, cercando di spiegare perché erano costretti all’alleanza con Monti…excusatio non petita?

La sala rimane agghiacciata e allora sono costretti a tirare fuori un po’ di proposte. Siamo d’accordo, servono più soldi, finanziare il diritto allo studio, attrarre talenti stranieri, programmare i reclutamenti anche su base locale, a patto di responsabilizzare gli atenei (non c’è tempo di discutere del come, e vabbè). Dell’Anvur e di valutazione si dice nulla, nè tantomeno del dove prendere i soldi. Però si parla del fiscal compact che è un po’ un problema, e da una riunione del PD più di questo non posso chiedere.

Torno a casa con la metro che va su gomma (si esatto, la Michelin è francese), ha fermate cosi vicine che se guardi in mezzo al nero del tunnel vedi quella dopo, e in cui la voce narrante annuncia tutto anche in Spagnolo ma non in italiano con accento toscano.

E via, da Gare du Nord, destinazione…Bruxelles!

Annunci

Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...